SpinBench

Banco modulare dedicato all’assemblaggio ed alla movimentazione in linea di celle di facciata. È corredato di due piste di rulli ricoperti con guaina di PVC morbido; la distanza tra le due piste è regolabile in base all’ampiezza del serramento. Un sistema azionabile pneumaticamente consente di bloccare i rulli durante le fasi di lavoro. L’intero banco può ruotare di 360° per facilitare le operazioni di assemblaggio e sigillatura nella cella; la posizione angolare viene bloccata con comando pneumatico.

Dati Tecnici arrow_drop_down
PIANI DI LAVORO 
Lunghezza piano a rulli (mm)
2.500
Larghezza min. piano a rulli (mm)
1.000
Larghezza max. piano a rulli con appoggio centrale mobile (mm)
2.500
Dimensione cornice min./max. (mm)
500 x 1.000 ; 2.400 x 3.800
CARATTERISTICHE 
Sistema di bloccaggio pneumatico dei rulli
 
Piano a rulli estendibile in larghezza con appoggio centrale mobile
 
Altezza (mm)
940 ÷ 1.000
Consumo aria (Nl/min)
5
Capacità di carico (kg)
450
Peso (kg)
460
Incluso       
disponibile
Piano a rulli (Opzionale)

L'appoggio delle celle di facciata avviene su piste di rulli di larghezza 160mm, ricoperte con una guaina di PVC morbido, riducendo così al minimo lo sforzo per l’operatore.

Acciaio Spin Bench Piano a rulli Tekna
Acciaio Spin Bench Rotazione Tekna
Rotazione (Opzionale)

L'intero banco può ruotare di 360° intorno alla struttura centrale per facilitare le operazioni di assemblaggio e sigillatura della cella. La posizione angolare viene bloccata con comando pneumatico, mediante valvola manuale.

Estensione (Opzionale)

SPIN BENCH è in grado di estendersi da 1.000 mm a 2.500 mm. Una volta determinata la posizione delle piste, alcune maniglie di bloccaggio consentono di fissare la rulliera in posizione, garantendo una grande versatilità.

Acciaio Spin Bench Estensione Tekna
Acciaio Spin Bench Comando pneumatico Tekna
Comando pneumatico (Opzionale)

Un sistema pneumatico comandato da valvola manuale permette all'operatore di comandare il blocco della rotazione di alcuni rulli su ciascuna delle due piste; in questa maniera si rendono possibili le operazioni di assemblaggio sulla cella.